Rete civica del Comune di Firenze

Forte di Belvedere

COMUNICAZIONI PER I VISITATORI

  • Il biglietto è a data aperta è può essere utilizzato entro sei mesi dalla data di acquisto
  • Ingresso agevolato alla biglietteria per disabili e rispettivi accompagnatori (ingresso gratuito)

Cosa vedere

Una delle due Fortezze di Firenze, oltre ad essere uno dei punti più panoramici della Città, è una pregevole opera architettonica realizzata alla fine del Cinquecento da Bernardo Buontalenti per volontà di Ferdinando I dei Medici.

Rappresenta l’ultima tappa del Corridoio Vasariano, nato per collegare Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli tramite una serie di corridoi, ponti e giardini.

Dal 2013 è sede di mostre di arte contemporanea internazionale.

Info pratiche e servizi

Aperto esclusivamente in occasione di mostre

SEDIA_ROTELLE Accessibile

BIGLIETTI: (no vendita online)

intero euro 3,00

ridotto euro 2,00
residenti città metropolitana di Firenze
18-25 anni e studenti universitari

Forte di Belvedere Card:
Tessera nominale che verrà rilasciata a tutti i residenti della Città Metropolitana di Firenze insieme all'acquisto del primo biglietto, che darà diritto all'accesso gratuito al Forte di Belvedere per tutto il periodo della mostra

gratuito
possessori della Forte di Belvedere Card
possessori della Firenze Card
fino a 18 anni
gruppi di studenti e rispettivi insegnanti
guide turistiche e interpreti
disabili e rispettivi accompagnatori
membri ICOM, ICOMOS e ICCROM

Visite guidate e attività per famiglie

Orari, Contatti e Indirizzo

Via San Leonardo, 1 - Firenze

Eliseo Mattiacci: GONG
2 giugno - 14 ottobre 2018
da martedì a domenica h.11.00-20.00
(ultimo ingresso ore 19.00)

Mostre ed Eventi

Eliseo Mattiacci: GONG

2 giugno - 14 ottobre 2018
da martedì a domenica h.11.00-20.00
(ultimo ingresso ore 19.00)

Dopo le grandi retrospettive monografiche di Giuseppe Penone, Antony Gormley e Jan Fabre, e la collettiva Ytalia, quest’anno gli spalti e la palazzina del Forte di Belvedere, a Firenze, ospiteranno Gong, una imponente mostra antologica dedicata a Eliseo Mattiacci (Cagli, 1940), tra i grandi protagonisti dell’arte contemporanea, uno dei pionieri dell’avanguardia italiana della fine degli anni Sessanta, artefice della sperimentazione e del rinnovamento in scultura, ispirato inventore di iconografie cosmologiche e di nuove relazioni spaziali e concettuali tra arte e natura, tra uomo e ambiente. Un dispiegamento monumentale di venti sculture all’esterno del Forte e all’interno della Palazzina, oltre a un nutrito gruppo di disegni, circa ottanta, che per la prima volta in assoluto renderanno merito all’attività grafica sempre altissima di Mattiacci. Un esercizio pressoché sciamanico volto a esplorare il sublime del cosmo, orbite di pianeti e di astri, ritmi e geometrie che appartengono all’universo infinito, per tracciare mappe stellari che adesso come milioni di anni fa funzionano in termini anche simbolici, rituali. Fin dalle prime opere, dalle sculture in ferro veri e propri assemblaggi di nuova inedita arcaicità, Mattiacci ha inteso commisurare e riunificare i gesti umani e l’immaginazione metafisica con la natura insondabile della vita nell’universo e con l’energia incommensurabile nella materia e tra gli astri, con il ciclo cosmico di vita e di morte, quello di essere e non essere, le forze visibili e ancora invisibili nello spazio e nel tempo quali l’attrazione magnetica e la gravità.

Il tuo biglietto a partire da

2.00

(Non possono essere acquistati on-line)

I visitatori possono prendere i biglietti direttamente all'entrata del Forte di Belvedere


città di firenze
Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE
P.IVA 01307110484
Privacy
Note Legali
Accessibilità
Licenza Creative Commons

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006

Comune di Firenze
Palazzo Vecchio, Piazza della Signoria
50122 FIRENZE - P.IVA 01307110484
PEC | Privacy | Note Legali | Accessibilità